Sacromud – Ordinary day (Radio Date: 08/04/2022) | EFFE RADIO

Sacromud – Ordinary day (Radio Date: 08/04/2022)

Scritto da il 10/04/2022

Con “Ordinary Day”, il nuovo singolo disponibile nelle radio e sulle piattaforme digitali a partire da venerdì 8 aprile, i Sacromud lanciano l’album e il loro overground blues, la loro suggestiva formula musicale che si posiziona sopra l’underground e sotto il mainstream.

“Ordinary Day” è frutto di un riff ‘spiritual blues’ nato dalla chitarra di Maurizio Pugno, chitarrista, ideatore, compositore, arrangiatore e produttore della formazione. Riff su cui si sviluppa la tribalità della voce – anzi delle voci – di Raffo Barbi, frontman e cantante dei Sacromud. Il pezzp racconta semplicemente la storia di un uomo, che all’alba, dopo una notte di ordinaria fatica, all’uscita dalla fabbrica, dopo un turno di lavoro massacrante, incontra un misterioso ‘vecchietto’, che, senza dirgli una parola, gli regala un biglietto aereo e un biglietto per un concerto di Mavis Staples, in Giamaica!

Ordinary Day è quindi un altro passo di danza che si aggiunge a questa ‘ballata contemporanea’ raccolta, nella sua integrità, nell’album intitolato semplicemente ‘Sacromud’, ovvero Sacro Fango.

Il brano, musicalmente, affonda le sue radici nel gospel e nello spiritual ma è contemporaneamente avvolto da un suono moderno, tribale, elettronico e allo stesso tempo di chiara inflessione reagge.

La musica cerca di essere quindi la terapia che salva da tale ordinaria sequenza di gesti tutti uguali.

Così la loro nuova forma dell’overground blues prova ad essere in questo caso la sintesi di un riscatto, il riscatto della libertà sull’obbligo morale della sopravvivenza.

Il videoclip di ‘Ordinary Day’ è stato realizzato cercando di generare un mosaico di colore attraverso un ‘gospel fuori scala’. Come se un osservatore esterno guardasse i Sacromud suonare attraverso un caleidoscopio.

SACROMUD è una produzione Labilia srl che prova a farsi interprete del ‘Sacro Fango’ dell’oggi. Nati da un’idea del chitarrista-compositore Maurizio Pugno, proseguono la sua traiettoria tracciata in oltre 35 anni di tour e dischi e generano, attorno alla vocalità calda e graffiante di Raffo Barbi, una vera e propria fabbrica di suggestioni o meglio, quello che loro chiamano overground blues. Il quintetto, completato da Franz Piombino (basso), Alex Fiorucci (tastiere) e Riccardo Fiorucci (batteria) costruisce una suite musicale dentro alla quale si muove la narrazione stessa oltre che il soul, la roots music, il blues, il rock, l’R&B, il pop, frullati insieme ai suoni delle contraddizioni dei nostri giorni.

Taggato come

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: