NESSUNO ESCLUSO – I libri a dorso d’asino hanno concluso il viaggio estivo tra le montagne della Carnia | EFFE RADIO

NESSUNO ESCLUSO – I libri a dorso d’asino hanno concluso il viaggio estivo tra le montagne della Carnia

Scritto da il 18/06/2021

Si è conclusa da pochi giorni la prima parte dell’edizione 2021 di Nessuno Escluso, un viaggio nelle montagne della Carnia con la Biblioteca itinerante a passo d’asino. Un cammino iniziato lo scorso 24 maggio che, dopo aver raggiunto le scuole primarie e secondarie di tante località, toccando le piccole comunità montane della Carnia, da Paularo a Cavazzo, Amaro, Villa Santina, Ampezzo-Mediis, Enemonzo, Forni Avoltri, Paluzza e Tolmezzo, ha completato la sua ultima tappa estiva sabato 12 giugno.

Un’edizione speciale, che si è adattata alle esigenze dovute alle restrizioni causate dalla pandemia: gli organizzatori, infatti, hanno voluto arrivare ai bambini e alle loro famiglie con una modalità open air tra scuole e luoghi della comunità. Gli ultimi incontri estivi hanno coinvolto le famiglie dei bambini che hanno partecipato alle attività: i piccoli lettori hanno condiviso con i genitori le esperienze realizzate rendendoli partecipi dell’incredibile ricchezza della lettura e del mondo dei Silent Book.

Nessuno Escluso e la sua Biblioteca asino, ideato e realizzato da Damatrà Onlus, è un progetto del programma regionale per la lettura LeggiAMO 0-18, e giunge nel 2021 alla sua sesta edizione. Esso porta i valori dei libri e la promozione della lettura anche nelle comunità più difficilmente raggiungibili del territorio del Friuli Venezia Giulia.

Proprio come racconta il suo nome, Nessuno Escluso – che si muove in compagnia degli asini che portano nelle loro tasche tanti albi e libri illustrati – intende raggiungere i bambini di tutte le età e in tutti i luoghi della regione. Si caratterizza come laboratorio di accoglienza e inclusione che fa della lettura condivisa il proprio cardine. Un progetto unico, nel suo scopo di mettere in contatto e rendere “tutte uguali” tante persone con strumenti culturali, sociali ed economici anche molto diversi.
E ci riesce grazie alla capacità di scegliere dei testi universali, che narrano per illustrazioni e immagini, e che quindi possono essere letti da persone di ogni lingua, età e scolarizzazione.
Non ci sono differenze di alcun genere tra i giovani lettori di Nessuno Escluso, non ci sono barriere o confini che limitano l’interazione e l’aggregazione e non esistono preconcetti per cui qualcuno possa essere, appunto, “escluso” dall’iniziativa.

Gli alunni della secondaria di I grado di Paluzza hanno accolto il viaggio in Carnia di Nessuno Escluso e presentato ad alcune classi delle primarie di Sutrio, Timau-Cleulis e Paluzza i libri silenziosi che in precedenti incontri con Catia di Damatrà avevano scelto e imparato a raccontare. Per le ragazze e i ragazzi coinvolti è stata un’occasione nuova e stimolante di crescita attraverso libri speciali, che chiedono un’attenzione particolare. Conoscere la storia di Jella Lepman (fondatrice di IBBY, International Board on Book for Young people) e le origini del progetto “Nessuno Escluso” ha apportato un significato profondo all’attività di lettura e incontro. La Biblioteca dei libri viventi è stato per tutti un momento emozionante. Nel corso della mattinata i giovani lettori (o libri viventi) hanno presentato più e più volte con entusiasmo il libro adottato ai più piccoli ascoltatori, catturandoli nella magia delle storie silenziose e nella preziosa cura delle immagini. Ora la biblioteca d’Istituto sarà arricchita di nuovi Silent Books…e di lettori consapevoli. Grazie”.

Questa è la preziosa testimonianza arrivata da Cristina e Alessandra, docenti della scuola secondaria di Paluzza e referenti del progetto di lettura, dopo l’ultimo appuntamento. Con grande entusiasmo i bambini hanno potuto fare con Damatrà l’esperienza dei Silent Books e hanno avuto poi la possibilità di diventare dei veri e propri libri viventi, raccontando ai propri compagni e poi alle loro famiglie le storie di cui diventavano essi stessi gli ambasciatori. Molti dei Silent Books selezionati dal progetto verranno poi donati alle bibilioteche delle scuole coinvolte, così che i bambini li possano rileggere ed esplorare ogni volta che lo desiderano.

“Il senso dell’iniziativa più bello è stato quello dell’inclusività. Anche se nelle nostre scuole non ci sono tante presenze straniere che parlano altre lingue, questi incontri sono stati utili perché anche i bambini provenienti da famiglie in difficoltà o con meno strumenti, soprattutto tecnologici, hanno potuto collaborare allo stesso progetto e nello stesso modo rispetto agli altri: con Nessuno Escluso tutti sono uguali e questo messaggio è molto bello” – ha dichiarato Stefano Mecchia, Vicesindaco di Villa Santina al termine delle attività svolte nell’Istituto comprensivo Val Tagliamento e degli incontri con i genitori al Parco in via Pal Piccolo. 

“L’iniziativa con i genitori – ha sottolineato ancora il Vicesindaco – ha messo in evidenza quanto apprezzato sia stato il coinvolgimento delle famiglie. Anche in questo caso, visti i retaggi della pandemia, il progetto ha testato sul campo quanto sia importante sia per i ragazzi che per i genitori trovare di nuovo momenti di socializzazione e di condivisione all’aperto.

La cosa che più mi ha colpito è stata la reazione dei cittadini non coinvolti: nonostante tutti fossero informati su quanto stava capitando, il primo impatto è stato di diffidenza. Poi però ha lasciato il passo alla curiosità e alla compartecipazione. Per me è stato un esperimento molto riuscito e mi piacerebbe si potesse ripetere. Può essere un prototipo da riportare e riproporre anche in altri ambiti. La sinergia ragazzi/genitori aiuta molto ed eventi come questo fanno in modo che la comunità si guadagni una sua propria identità. Queste iniziative servono a far conoscere le persone tra di loro e ricreano uno spirito di comunità nuovo e più empatico“.


Quello di Nessuno Escluso in Carnia è solo un arrivederci, perché a settembre, appena ricomincerà la scuola, riprenderà anche il viaggio dei libri a dorso d’asino, per raggiungere la Val Degano, da Ovaro fino a Sappada, l’ultimo territorio dell’edizione 2021 di Nessuno Escluso.

Per le informazioni si può contattare Damatrà onlus: 0432.235757 – [email protected]


Traccia corrente

Titolo

Artista

Background
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: