Firmato da ERICAILCANE, è online il video di ROADS che anticipa l’album FADING | BUILDING dei KOROBU, fuori domani per LOCOMOTIV | EFFE RADIO

Firmato da ERICAILCANE, è online il video di ROADS che anticipa l’album FADING | BUILDING dei KOROBU, fuori domani per LOCOMOTIV

Scritto da il 16/04/2022

KOROBU

Online il video di
ROADS

firmato dal celebre artista
ERICAILCANE

unica anticipazione da
FADING | BUILDING

 il folgorante e vertiginoso album d’esordio della band
Fuori l’8 aprile per Locomotiv Records,
neonata label dello storico club bolognese.

GUARDA IL VIDEO
https://www.youtube.com/watch?v=57lACU2_Bgc

(frame dal video Roads – Ericailcane)

(artwork Ericailcane)

(Korobu – foto di Marco Scarabel)

“Attraverso una metafora rappresentata da un topolino, il video narra di una rivolta, una rivoluzione contro un’entità che ruba sogni e speranze del protagonista. Il nemico è un’apparecchiatura di chiara origine umana che produce suoni e messaggi incomprensibili e spaventosi. Il nostro topolino è allo stesso tempo attirato e spaventato da questo macchinario che in un qualche modo seduce e ipnotizza con le sue spire circolari e cicliche. Il tentativo è quello di decifrare il messaggio, la lingua rimane tuttavia incomprensibile per il nostro eroe che, come tutti gli animali, segue il suo istinto di conservazione e, privandosi di una preziosa mandorla, la utilizza per sabotare questo marchingegno maligno di umana fattura”. 

Così il celebre artista Ericailcane descrive il video di Roadsonline dal 7 aprile come unica anticipazione di Fading | Building, l’album d’esordio dei bolognesi Korobu in uscita l’8 aprile per Locomotiv Records, nuova label nata nell’alveo dello storico club bologneseUn disco che spazia dall’indie rock all’electro wave, fra blues contaminato da incursioni elettroniche e ritmi esotici riletti in chiave metropolitana e retro-futurista.

“Ericailcane è riuscito ad interpretare il nostro testo che attraversa una narrazione del presente, un presente fatto di seduzioni continue e false prospettive. Seguire questi miraggi significa perdere la propria identità, il proprio istinto. Piuttosto rinunciamo alla nostra Mandorla e seguiamo i nostri sogni.” aggiungono i Korobu.

Interamente ideato, diretto e realizzato da uno degli esponenti di punta di quella generazione europea di nuovi street artist che hanno rivoluzionato il modo di concepire lo spazio pubblico, più che un videoclip quello di Roads è un vero e proprio corto di animazione che restituisce in forma di immagini il senso straniante di un brano, costruito su una batteria scarna e dritta e un riff di piano elettrico, che riflette sul peso di una società che non tiene conto dei bisogni di minoranze e il sentimento di rivolta che ne consegue.

Il brano e il video giusti per rappresentare il senso generale di un album – ispirato da band e artisti come Animal CollectiveTV on the RadioTalking HeadsLiarsCanSilver AppleBeatles e Liquid Liquid – che è il paesaggio sonoro di un’epoca segnata dalle fratture della Storia.

Testo Roads

Long Hands have kept my dreams away
from me and my people, my good flames
and there’s no time to fade away
and there’s no time to fade again
The holy days were fucking real
The holy faces were smiling dear
and there’s no chance to kill the deal
it’s not our deal
it’s just their crime

I’m not waiting
I’m not loosing

I’m not willing….

Waiting
Loosing
Waiting

Willing

BIO KOROBU

Korobu nascono a Bologna nel 2019. La band è composta da Giallo, Alessandro e Christian, tre musicisti provenienti da esperienze diverse. Il background della band si è dunque formato in una dimensione eclettica in costante evoluzione. Giallo è stato il leader della “noise and roll band” Buzz Aldrin che ha realizzato un album omonimo nel 2010 per Unhip Records. Nel 2013 ha sviluppato il progetto di musica elettronica dal titolo Husband, nominato band of the day dal The Guardian, con cui ha pubblicato l’album Apart nel 2019 per l’etichetta MoreLettersRecords.

Alessandro e Christian hanno militato nella post rock band My Own Parasite, pubblicando due LP, un EP e una colonna sonora blues/folk per il film di Toni D’angelo Una Notte.

Fading | Building è il loro primo album.

BIO LOCOMOTIV

Il Locomotiv di Bologna nasce nel 2007 come live club. Nel corso di questi 15 anni ha realizzato più di 1500 concerti, diventando un punto di riferimento della scena musicale nazionale e internazionale. Nel 2019 la sala è stata scelta dal regista Luca Guadagnino come location per le riprese delle scene girate durante il concerto di Blood Orange contenute nella serie We Are Who We Are, produzione internazionale a cura di HBO e SKY, che ha debuttato negli USA il 14 settembre 2020.  Dal 2019 il Locomotiv è anche studio di registrazione, con annessa regia video, per registrare in presa diretta i migliori live delle stagioni, fare riprese di qualità, trasmettere eventi live in streaming sulle principali piattaforme e realizzare video clip. A fine 2020, grazie anche alla sosta pandemica, nasce la label del Locomotiv Club, con l’obiettivo iniziale di pubblicare due uscite annuali di album inediti, per poi concentrarsi sulla registrazione e pubblicazione di live album, di cui saranno protagoniste le band più innovative e talentuose che calcheranno il palco del club. Il label manager è Giovanni Gandolfi, già direttore artistico del Club, oltre che fondatore dell’etichetta discografica Unhip Records (2001 – 2014), con cui ha vinto i premi: Miglior Produttore Discografico – M.E.I. 2007 e Miglior Etichetta Discografica per l’estero – M.E.I. 2008.

Taggato come

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: