Cividale del Friuli: lo Sportello d'ascolto per le famiglie è operativo on-line e gratis. Già attivi anche i rimborsi per la mensa scolastica | EFFE RADIO

Cividale del Friuli: lo Sportello d’ascolto per le famiglie è operativo on-line e gratis. Già attivi anche i rimborsi per la mensa scolastica

Scritto da il 21/04/2020

Quanto mai prezioso in un periodo di emergenza sanitaria come questo, lo Sportello d’ascolto per genitori del Comune di Cividale del Friuli continua ad operare, ovviamente solo on-line e gratuitamente.

“La dottoressa Natascia Ferruccio, psicoterapeuta specializzata in infanzia e adolescenza, sta portando avanti a distanza il suo lavoro di supporto ai genitori tramite colloqui telefonici o videochiamate – spiega Catia Brinis assessore alle Politiche Sociali del Comune di Cividale – e ciò per sostenere quanti ne sentano la necessità, soprattutto in questo delicato momento in cui può risultare difficile affrontare con serenità la vita di tutti i giorni”.

“Ritengo molto utile questo servizio che riprenderà presso i locali comunali non appena le condizioni legate all’emergenza Covid 19 lo permetteranno – continua la Brinis – ma che al momento non abbiamo voluto sospendere, ma solo rimodulare; adesso per prendere appuntamento è possibile contattare la dott.ssa Ferruccio al numero 327.0620743″.

Parlando di scuola, e soprattutto di didattica a distanza, l’assessore plaude all’attività on-line intrapresa dalle scuole “che hanno saputo reinventarsi dal punto di vista tecnologico e che sono molto vicine ai ragazzi e ai genitori”.

L’Istituto Comprensivo di Cividale ha attivato, infatti, sin dai primi di marzo le attività di didattica a distanza, come da indicazioni ministeriali. Gli allievi interagiscono giornalmente con i docenti utilizzando il Registro elettronico Nuvola e diverse piattaforme a seconda dell’ordine di scuola: la secondaria di primo grado utilizza le piattaforme Weschool e Zoom per le audio e videolezioni in modalità sincrona e asincrona; le scuole primarie utilizzano la piattaforma Meet e Skype (lezioni in modalità sincrona per le quinte e, in via sperimentale, qualche classe quarta, asincrona per le altre classi); le scuole dell’infanzia utilizzano messaggi audio e video e hanno creato dei mini siti in modalità privata accessibile solo ai genitori; i docenti di sostegno sono in contatto quotidiano con gli alunni seguiti. Tutte le informazioni per allievi e genitori vengono trasmesse utilizzando il sito istituzionale www.iccividale.edu.it e le varie pagine Facebook. 

“In stretta collaborazione con l’amministrazione comunale e la Protezione Civile, in questi giorni si è proceduto alla distribuzione dei device per gli alunni sprovvisti: sono stati resi disponibili i computer presenti a scuola (alcuni di proprietà del Comune di Cividale, alcuni della scuola) e ne sono stati acquistati altri dodici con i fondi erogati dal MIUR. Come Giunta abbiamo inoltre dato la nostra approvazione – dichiara la Brinis – affinchè i contributi destinati al gemellaggio con la scuola austriaca vengano invece utilizzati dalla scuola per acquistare altri tablet necessari a soddisfare in toto tutte le richieste delle famiglie”.

In merito, infine, ad altri servizi scolastici erogati dal Comune e in questo periodo sospesi, “è già possibile da parte delle famiglie inviare all’Ufficio Politiche Sociali la richiesta di rimborso per il servizio di mensa scolastica a decorrere da quando le scuole sono state chiuse – conclude l’assessore – il modulo è pubblicato sul sito internet del Comune”.


Traccia corrente

Titolo

Artista

Background