Coronavirus: Gibelli, supporto a cultura e sport colpiti da emergenza | EFFE RADIO

Coronavirus: Gibelli, supporto a cultura e sport colpiti da emergenza

Scritto da il 14/05/2020

Trieste, 14 mag – “La Regione ha messo in campo una norma urgente per sostenere cultura e sport che sono tra i settori più colpiti dalla crisi epidemiologica, ma che troveranno ulteriori integrazioni nella prossima legge omnibus e nell’assestamento di bilancio”. Questo in sintesi il commento con cui l’assessore regionale alla Cultura e sport, Tiziana Gibelli, ha esposto i contenuti del ddl 88 all’esame del Consiglio regionale nella seduta odierna. L’illustrazione del provvedimento legislativo è stata per Gibelli l’occasione con la quale riferire all’Aula la conferma ottenuta dal ministro alla Cultura Franceschini e dal ministro allo Sport Spadafora dei contributi statali riservati ai due settori. “Nel caso della cultura – ha spiegato Gibelli – i fondi statali per le piccole realtà sono però stati ridotti da 30 a 20 milioni e, al momento, pare saranno distribuiti esclusivamente ai 2mila soggetti censiti dal ministero che riceveranno quindi 10 mila euro ciascuno. Insisteremo con le altre Regioni affinché ci sia una distribuzione più equa delle risorse sul territorio. Dal ministro Spadafora invece – ha precisato l’assessore – è arrivata una sostanziale conferma di quanto chiesto in Conferenza delle Regioni”. Gibelli ha poi riservato un accenno al futuro digitale per la fruizione degli eventi culturali, auspicando che “ci sia un’accelerazione nella realizzazione della rete di fibra ottica, perché gli spettacoli dal vivo non saranno sostituiti, ma il digitale in futuro potrebbe essere un’opportunità per ampliare il pubblico”. L’assessore ha ricordato poi come “la gran parte dei provvedimenti inseriti nella norma siano stati concordati con i soggetti titolari di progettualità annuali e triennali, in piena partecipazione quindi con gli operatori culturali e con il Coni regionale per la parte inerente lo sport”. Centrale, nell’intervento di Gibelli, l’attenzione ai provvedimenti che riguardano l’Art bonus. “In piena concertazione con i soggetti interessati – ha ribadito – ridurremo, solo per 2020 e 2021, gli importi della misura minima del finanziamento dei progetti per poter accedere al contributo a 2mila euro per le micro imprese, 3mila euro per le piccole imprese e 5mila euro per le medie e grandi imprese e per le fondazioni”. Tra i progetti finanziabili con Art Bonus è inserito anche “I favolosi ONU 17”, in considerazione della valenza turistico-culturale del progetto a cui la Regione aderisce. Su quest’ultimo punto – dopo un’accesa discussione d’aula e una breve sospensione per una riunione con i capigruppo di maggioranza – è intervenuto anche l’assessore regionale alle Autonomie locali, Pierpaolo Roberti, confermando che in caso di mancata realizzazione delle progettualità connesse, i fondi potranno essere soggetti a ri-destinazione in fase di revisione del bilancio. Oltre ad un pacchetto di proroghe per la rendicontazione e la salvaguardia degli incentivi concessi in materia culturale e di sport, la legge prevede il sostegno dell’attività dei musei privati riconosciuti di interesse regionale, con uno stanziamento di 50mila euro all’Arcidiocesi di Udine per il sostegno delle attività del Museo Diocesano e Gallerie del Tiepolo; 60mila euro alla Fondazione Museo Carnico delle Arti Popolari “Michele Gortani”; 40mila euro alla Comunità ebraica di Trieste per il Museo “Carlo e Vera Wagner”; 80mila euro al Comune di Pordenone per il Museo Civico di Storia Naturale e 100mila euro per il Museo Civico d’Arte di Pordenone; 215mila euro al Comune di Trieste per i Musei Storico-Artistici di Trieste e 145mila euro per i Musei Scientifici triestini; 100mila euro al Comune di Udine per il Museo friulano di Storia naturale e 160mila euro per i Civici Musei. Sono inoltre confermati i contributi concessi nel 2018 per la realizzazione di progetti didattici inerenti i fatti della Prima guerra mondiale.


Traccia corrente

Titolo

Artista

Background