Io ci sto! Lo pseudo spot traumattizzante di che sta spopolando in rete

Scritto da il 05/10/2017

Ieri su tutte le home di Facebook d’Italia, nessuna esclusa, è comparso un video che ci ha causato tante emozioni una dopo l’altra: disagio, paura, tristezza, disagio, risate, disagio, disagio, confusione. Lo avrete visto tutti: si tratta di “Io ci sto”, girato con un cellulare all’interno della banca Intesa Sanpaolo di Castiglione delle Stiviere in provincia di Mantova, in cui la direttrice cerca di lanciare l’immagine della filiale come il luogo più accogliente del mondo, saluta Fabio che è malato a casa, canta, mentre i suoi dipendenti, dietro di lei, sorridono con enorme fatica.

 

Doveva essere un concorso interno forse per testare la creatività dei dipendenti, ma quello girato dagli impiegati della filiale di Castiglione è diventato addirittura un fenomeno virale tanto che la protagonista – la direttrice della sede – è già un meme internettiano con parodie, fotomontaggi.

Non è noto perché il filmato sia finito sul web e rilanciato dai social network, dal momento che la stessa Intesa Sanpaolo ha spiegato che era stato realizzato, come gli altri, per un’iniziativa interna dell’istituto di credito. Ma tant’è, il danno è fatto. e l’entusiasmo della direttrice è diventato subito oggetto della spietata satira dei social network. Così come gli altri due filmati che girano in queste ore. Quello girato dalla filiale di Lissone(Monza e Brianza) gioca con la colonna sonora di “Momenti di gloria” mentre gli impiegati si misurano nelle fantasiose discipline delle Olimpiadi del bancariotra sollevamento penne e canottaggio sulla sedia da ufficio.

Un’altra filiale ha invece puntato sul tormentone di Francesco Gabbani “Occidentali’s karma”, che nella parodia diventa “Bancarius karma” tra pensionati in fila indiana e una carta virtuale senza pin, male che vada paga lei. Purché ci siano gli sghei”, cantano gli impiegati fino all’assolo finale: “Vai col bancarius Karma, siam qui con esultanza”.

Tag

Opinioni dei lettori

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato I campi richiesti sono contrassegnati con *


EFFE Radio

Current track
TITLE
ARTIST

Background